Italia: 6 milioni ai connazionali all’estero!

farnesina_romaLegge di Bilancio al varo del Governo italiano: aumentano i finanziamenti per Lingua e cultura italiana nel mondo, Comites e Cgie; sostegno a piccole e medie imprese per fiere internazionali.

Circa sei milioni di euro ai capitoli di spesa per gli comunità italiani all’estero. Si tratta di una boccata d’ossigeno anche per molti enti che operano al loro servizio.

Per la diffusione della Lingua e Cultura Italiana nel mondo c’è un aumento al Fondo cultura di un milione per l’anno 2020 e di tre milioni di euro per gli anni successivi al 2020.

Per il Sistema Paese e le Piccole e Medie Imprese c’è la proroga del credito d’imposta per la partecipazione delle Piccole e Medie Imprese a fiere internazionali. E’ stato abrogato l’innalzamento della tassa per le pratiche di cittadinanza. Ma resta l’Imu per i pensionati italiani residenti all’estero che possiedono un’abitazione in Italia: per loro si applica la regola della seconda casa.

Ai Comites 1 milione di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022. Attualmente erano previsti solo 1.248.138 euro all’anno, un aumento di oltre l’80%. Al Consiglio Generale Italiani all’Estero 500 mila euro, per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022 necessari per garantire l’adempimento degli obblighi previsti dalla legge. In questo caso attualmente il contributo previsto è di 607 mila euro all’anno.