Webinar del Cgie sulla Costituzione italiana

webinar_cgieIl Consiglio generale degli italiani all’estero ha organizzato per lunedì 27 novembre alle 16.00 un webinar sulla Costituzione italiana che sarà trasmesso in diretta sulla sua pagina facebook.

La Costituzione italiana è stata adottata il 27 dicembre 1947 e promulgata il 1° gennaio 1948, subito dopo la fine della Seconda Guerra mondiale. Nella Costituzione è contemplato anche il diritto di emigrare, perciò i principi e i valori che la compongono sono esigibili e estendibili anche nelle nostre comunità nel mondo. 

Per riflettere e approfondire questi temi, evidenziando il ruolo degli italiani all’estero nella vita dell’Italia, il Consiglio generale degli italiani all’estero ha organizzato lunedì prossimo alle 16.00 un webinar che sarà trasmesso in diretta sulla sua pagina facebook.

Presieduti da Michele Schiavone, segretario generale del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero, i lavori inizieranno con i saluti di Luigi Vignali, direttore generale per gli italiani all’estero alla Farnesina.
Seguiranno le relazioni di Giulio Prosperetti, professore ordinario di diritto del lavoro presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tor Vergata e Giudice della corte costituzionale; ed Emanuela Navarretta, ordinario di diritto privato dell’Università di Pisa e Giudice della corte costituzionale.
Interverranno il senatore Senatore Alberto Balboni, presidente della Commissione Affari Costituzionali del Senato, i deputati Salvatore De Meo, presidente della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento europeo, e Toni Ricciardi, docente della storia dell’emigrazione italiana all’Università di Ginevra; Edith Pichler, professoressa di sociologia presso l’università di Potsdam (Germania); Alfredo Soto, ordinario di diritto internazionale dell’università di Rosario (Argentina); i vicesegretari del Cgie Silvana Mangione (paesi anglofoni extra Ue), Mariano Gazzola (Sud America) e Gianluca Lodetti (nomina governativa), e Tommaso Conte, medico e consigliere del Comitato di presidenza del CGIE.