GP svizzero di letteratura 2024 a Klaus Merz

L’Ufficio federale della cultura (UFC) premia l’opera dell’argoviese Klaus Merz con il più alto riconoscimento letterario della Svizzera. La zurighese Dorothea Trottenberg riceve il Premio speciale di traduzione. Cinque autrici e due autori sono insigniti del Premio svizzero di letteratura per opere letterarie pubblicate lo scorso anno.

L’Ufficio federale della cultura (UFC) premia l’opera dell’argoviese Klaus Merz con il più alto riconoscimento letterario della Svizzera.

La zurighese Dorothea Trottenberg riceve il Premio speciale di traduzione. Cinque autrici e due autori sono insigniti del Premio svizzero di letteratura per opere letterarie pubblicate lo scorso anno.

La cerimonia di premiazione si svolgerà venerdì 10 maggio nella cornice delle Giornate letterarie di Soletta e vedrà la partecipazione del capo del Dipartimento federale dell’interno Elisabeth Baume-Schneider.

Klaus Merz è nato nel 1945 ed è cresciuto a Menziken, nel Canton Argovia. Dopo gli studi per diventare insegnante di livello secondario, ha lavorato come docente di lingua e cultura alla Scuola svizzera di edilizia di Aarau. Ormai da diversi anni vive a Unterkulm e si dedica all’attività di scrittore indipendente.

Premio speciale di traduzione 2024 a Dorothea Trottenberg
Classe 1957, Dorothea Trottenberg è una delle traduttrici indipendenti più produttive della Svizzera tedesca. Dapprima formatasi come bibliotecaria, ha studiato slavistica a Colonia e Leningrado (San Pietroburgo) e oggi traduce autori russi classici e contemporanei. Accanto a questa attività lavora come referente specialista di slavistica e studi dell’Europa orientale presso la Biblioteca dell’Università di Basilea.

Premi svizzeri di letteratura

Oltre al Gran Premio svizzero di letteratura e al Premio speciale di traduzione, la Giuria federale di letteratura ha anche assegnato i Premi svizzeri di letteratura per opere pubblicate nel 2023 a:

  • Bessora (*1968, vive vicino a Parigi), Vous, les ancêtres, Paris, JC Lattès
  • Jérémie Gindre (*1978, vive a Ginevra), Tombola, Genève, Zoé
  • Judith Keller (*1985, vive a Zurigo), Wilde Manöver, München, Luchterhand
  • Dominic Oppliger (*1983, vive a Zurigo), Giftland, Luzern, Der gesunde Menschenversand
  • Claudia Quadri (*1965, vive a Lugano), Infanzia e bestiario, Bellinzona, Casagrande
  • Ed Wige (*1984, vive a Losanna), Milch Lait Latte Mleko, Lausanne, Paulette éditrice
  • Ivna Žic (* 1986, vive a Zurigo), Wahrscheinliche Herkünfte, Berlin, Matthes & Seitz

L’Ufficio federale della cultura (UFC) assegna ogni anno i Premi svizzeri di letteratura. Il Gran Premio svizzero di letteratura distingue un autore o un’autrice per l’insieme della sua opera. Il Premio speciale di mediazione e il Premio speciale di traduzione vengono attribuiti ad anni alterni. Ciascuna di queste distinzioni ha un valore di 40 000 franchi. Ulteriori premi, del valore di 25 000 franchi, sono assegnati sulla base di un concorso al quale sono ammesse le opere pubblicate durante l’anno precedente.
Consegna dei Premi svizzeri di letteratura: venerdì 10 maggio 2024, durante le Giornate letterarie di Soletta.

FONTE