Emilia e Calabria al voto: agevolazioni per gli emigrati!

elezioni_regionaliIl 26 gennaio 2020 Calabria ed Emilia-Romagna andranno al voto. Per gli elettori residenti all’estero e nelle altre regioni d’Italia sono previste agevolazioni di viaggio per treni e autostrade.

Il 26 gennaio emiliani e calabresi andranno al voto per rinnovo del Consiglio Regionale ed eleggere il loro nuovo presidente di Regione. Per i calabresi e gli emiliano-romagnoli residenti all’estero, sono previste agevolazioni di viaggio poiché non è possibile votare dall’estero, né per corrispondenza, né in altro modo.

I seggi saranno aperti dalle ore 7.00 alle 23.00. Le agevolazioni di viaggio per i residenti all’estero iscritti all’AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero) verranno applicate in modo distinto tra le due regioni.
In Emilia-Romagna il viaggio dovrà essere compreso tra il 17 gennaio, andata, e il 5 febbraio, ritorno, prossimi. E saranno applicate sia agli elettori italiani residenti in altre regioni d’Italia che i residenti all’estero. Per questa sessione sono previsti tariffe agevolate sia per viaggiare con Trenitalia e con Italo sia in auto per il Pedaggio autostradale.

Per quanto riguarda la Calabria, la tariffa “Italian Elector” è valida esclusivamente per il treno e per il giorno prenotato. Il viaggio di andata può essere effettuato al massimo un mese prima del giorno di apertura dei seggi (26 gennaio) e quello di ritorno massimo un mese dopo il giorno di chiusura.

L’agevolazione è applicata su presentazione della tessera elettorale o della cartolina-avviso, spedita dalla Regione 20 giorni prima del giorno del voto, o dalla dichiarazione dell’Autorità consolare italiana.

Non è possibile produrre l’autocertificazione. Per il viaggio di ritorno, l’elettore dovrà esibire la tessera elettorale regolarmente vidimata col bollo della spedizione e di votazione, in mancanza di essa, una dichiarazione rilasciata dal presidente del seggio che attesti l’avvenuta votazione.